I sognatori, i creativi e gli artisti

José Ferraz de Almeida Júnior

José Ferraz de Almeida Júnior

 

I sognatori sono coloro che hanno la magia dell’ispirazione
I creativi sono coloro che donano forma e sostanza ai sogni
Artisti sono coloro che hanno il magico dono di sognare la creazione, di creare sogni e di goderli.
Poveri sono coloro che non sognano, non creano e non godono il potere dell’arte di vivere.
Miry
*Dipinto di José Ferraz de Almeida Júnior ( pittore brasiliano)

Annunci

*Mondo! Scusami, ma si sta facendo tardi…*

Non riesco a odiare chi odia
Non riesco a mancare di rispetto a chi non rispetta
Non riesco a pensare e voler male a chi pensa e vuole male
Sono troppo impegnata ad amare, rispettare, pensare bene e fare del bene
Scusami, ma il mio tempo è molto prezioso
Non so fino a quando ci sarò ancora
E’ per questo che …
Quando mi rimane qualche attimo libero d’eternità
Preferisco investirmi nell’ispirazione per creare all’infinito.

Miriam Da Costa

Pensiero… Ultima Ora

Ultima Ora
Ultima Ora

Hanno trovato Miriam Da Costa, in arte SCLA ( Scrivo Con L’Anima)

In una megagalattica operazione del CRC ( Comando di Repressione ai Creativi),
la fantasiosa Miriam Da Costa fu spiata e denunciata da lettori/commentatori/opinionisti “non autenticati”

Nel nascondiglio della pericolosa fuggitiva dell’ignoranza del mondo, fu trovata una fabbrica/deposito d’articoli di produzione propria e materie prime d’origine celebro/cardiaca.
Il suo mentale/legale tratta il suo ACICI (Abilis Con I Corpis Infestatis), ed è già stabilita la tassa per il suo rilascio. La tassa della LDEO (Libertà Di Essere Originale)
La famiglia (ispirazione) ed amici ( creatività e fantasia) si affidano al contributo della RC( Repressione Creativi) negli “uno – orari” del rappresentante legale. Come ringraziamento sarà servito un fastoso buffet con tanti avvocati (i frutti) marci.

Miriam Da Costa

Quando si rompono le acque dell’anima incinta…

Quando si rompono le acque dell'anima incinta...

Quando si rompono le acque dell'anima incinta...

Sono questi momenti che mai controllo
Che in lacrime d’emozione
Da sempre mi ritornano
Intensamente
Prendendomi in lotta serena
Spietatamente
Nei tramonti del mio sole
-Saudade-
A inebriarmi l’anima
In simbiosi la condivido con Lui
-Oceano-
Che l’afferra in onde indomite
-Ispirazione-
E dal profondo qualcosa si estrae a forcipe
Onde e lacrime si uniscono
Rompendosi in frammenti benedetti
Partorendo l’incanto di versi
E mi rimane per sempre
E ancora un’altro attimo
In infinito tramonto
Nell’utero fertile dell’anima
L’embrione poesia.

Miriam Da Costa