Liberamente Sciolta fra Versi Liberi e Sciolti

Mermaid

Mermaid

 

Liberamente sciolta

divento agonizzante

se provo

in versi liberi e sciolti

a riprendere l’origine delle cose

mi sento dentro loro e fugo

tuffandomi dentro il loro nocciolo

come un rasoio nell’aria

a tagliare il vento

che poi si lancia e si colpisce a terra

frantumando parole e profondità

non posso rimanere attaccata

alla natura come una stampa

e rapresentarla nel disegno

che di lei compongo

che di lei immagino

che di lei faccio

ma posso essere possibilità

del possibile

in me nulla stà come è

e tutto è come era

tutto è un tremendo e profondissimo sforzo dell’essere

nel nulla ch’è un fantastico ed artificiale dono dell’esistere

nulla ero nel tutto che sono sempre stata

e tutto sono nel nulla che sempre sarò.

 

Miry 

Annunci

Naturale Astinenza Dell’Essere

Naturale Astinenza Dell'Essere

Naturale Astinenza Dell'Essere

Percepisco e diffido di tante cose della natura dell’essere umano, per il semplice e naturale saper del quanto sono capace, se voglio, d’essere ipocrita e superficiale. Il benevolo può diventar più cattivo di qualsiasi altro. Il comprensivo e pietoso può esperimentare desiderio di vendetta indicibile. Pertanto… mi astengo di me stessa.

Miriam Da Costa

Paradossalmente

Paradossalmente

Paradossalmente

I miei piedi da sempre incisi nel suolo come radice d’albero di savana, mai furono sufficienti per evitar quella profonda leggerezza dell’essere, che come nuvola fugacemente perenne, si incontra nella divina perdizione nell’universo della poesia in evanescente eternità della mia profana esistenza.

Miriam Da Costa

Pensiero strano…. Strambolamente umano

Noi siamo umani, con tutte le luci ed ombre, che solo l’essere umano divinamente infernale mi risulta esser capace d’essere
e resistere nella sua infernal commedia divinamente drammatica.

Miriam Da Costa

Pensiero… Leggendo e Riflettendo ( Non sono d’accordo! )

Leggendo e Riflettendo

Leggendo e Riflettendo

“Forse la libertà non è nemmeno poter fare ciò che si vuole senza limiti, ma piuttosto saperseli dare. Non essere schiavi delle passioni, dei desideri. Essere padroni di se stessi.”  (Fëdor Dostoevskij)

*Padroni è un termine che non mi piace! La libertà stà anche nel non aver bisogno di sentirsi padroni e neanche vedersi schiavo delle proprie passioni e desideri, ma semplicemente Essere, naturalmente, Vivi liberamente in loro. L’essere umano , prepotentemente, si illude di poter esser padrone, forse per nutrire il suo vanitoso desiderio di sentirsi un Dio.

Miriam Da Costa

Dolce tristezza e falsa allegria

Fra le due preferisco e scelgo la prima.
E’ molto difficile essere veramente allegri in questo mondo,
e credo che le persone che ostentano grandi allegrie
in fondo, cercano di nascondere il velo di tristezza
nelle profondità dell’essere.
Per me, essere dolcemente triste è essere qualcosa di più,
molto di più.

Miriam Da Costa