Graffiami!

Graffiami!

Graffiami!

Graffiami!
Senza pietà, graffiami l’epidermide dell’anima con le unghie del tuo ardore.

Miriam Da Costa

Annunci

I tuoi baci

I tuoi baci

I tuoi baci

Quando le tue labbra accarezzano le mie
La poesia del desiderio si incide nelle linee delle mie vene
Bevendo l’ardore del mio essere
Ed io sorseggio il distillato del piacere
D’ubriacarmi di te
Afferrando il cielo della tua bocca.

Miriam Da Costa

Follie

Follie

Follie

Conosco questo tuo sguardo
A preannunciare follie
Prendi la macchina
Lascio le mutande a casa
Mi vesto di pazzia
Portami lontano
In quell’angolo di mare
Solo il cielo dovrà ascoltar
I gemiti del nostro sangue
Le grida della nostra pelle
L’urlo del nostro sudore.

Miriam Da Costa