Berlusconi in Brasile

 
Cristo Redentore

Cristo Redentore

Costruirò un’altro Cristo Redentore
e sarò io il vostro salvatore
ci sarà sempre il Carnevale
non come nello Stivale
giocherò con Carlos Dunga
e per tutti ci sarà il bunga bunga
ora vi guardo dalle italiane scogliere
e vi aprirò anche le spaziali frontiere
a tutti voi fieri brasiliani
figli e nipoti di bravi italiani
Votatemi! L’Italia nostra in Brasile costruirò
Ed una bella sambatella con voi ballerò.

Miry

Annunci

Considerazioni Barack Obama In Brasile

Dilma Yousseff e Barack Obama

Dilma Yousseff e Barack Obama

La visita del presidente americano in Brasile

E’ indiscutibile che il presidente americano sia andato in Brasile per firmare una sua posizione ed accordi.

Wall Street Journal ha enfatizzato che le relazioni Brasile- USA devono essere maggiormente consolidate.

Il Brasile è leader assoluto, in questo momento, economicamente e politicamente nell’America Latina.

Solo per aver una idea chiara della crescita brasiliana: nel 2010 il PIL è stato del 7,6%. Questo è il risultato in positivo brasiliano, battendo tutti i paesi, meno che la Cina ( Drago dell’economia mondiale). Questo datto di fatto, comincia a “spaventar” e far gola alla comunità finanziaria mondiale. Si annuncia per questo anno corrente la maggior produzione agricola di tutti i tempi per il Brasile. E’ evidente che tale fatto non è segreto per gli altri Stati, in questo caso, Gli USA, il principale compratore.

Altro fatto di grande importanza è il politico. Dilma Rousseff, sobria ed efficace, senza dare importanze a problemi politici minori e di parte, ispira fiducia ai brasiliani e non solo. E’ nel potere nazionale per risolvere il duro problema brasiliano, e non di certo per appoggiare questo o quel posto di politica non democratica.

Il cinico Chavez ha appena dichiarato che se perderà le elezioni del prossimo anno, non consegnerà il potere; ossia, stà chiedendo altro Lee Harvy Oswald, e che è sicuro che lo troverà.

Insomma, Obama non è andato in Brasile per far preghiera nel deserto! Vuole prodotti e paga molto bene.Vuole appoggio e dona appoggio. Si parla già di possibilii accordi fra Brasile ed USA dove verrà stabilito l’ingresso libero, senza più bisogno di visto per i brasiliani in USA e viceversa. Gioco d’interessi?! Senza dubbio! C’è da vedere poi… se sono puliti… ormai… si sà… il mondo come và 😉 Spero Bene per il mio Brasile.

Miriam Da Costa