Liberamente Sciolta fra Versi Liberi e Sciolti

Mermaid

Mermaid

 

Liberamente sciolta

divento agonizzante

se provo

in versi liberi e sciolti

a riprendere l’origine delle cose

mi sento dentro loro e fugo

tuffandomi dentro il loro nocciolo

come un rasoio nell’aria

a tagliare il vento

che poi si lancia e si colpisce a terra

frantumando parole e profondità

non posso rimanere attaccata

alla natura come una stampa

e rapresentarla nel disegno

che di lei compongo

che di lei immagino

che di lei faccio

ma posso essere possibilità

del possibile

in me nulla stà come è

e tutto è come era

tutto è un tremendo e profondissimo sforzo dell’essere

nel nulla ch’è un fantastico ed artificiale dono dell’esistere

nulla ero nel tutto che sono sempre stata

e tutto sono nel nulla che sempre sarò.

 

Miry 

Annunci

Il piangere della Madre Terra

IL PIANGERE DELLA MADRE TERRA

IL PIANGERE DELLA MADRE TERRA

La Madre Terra è agonizzante

Senza forze…

Per reagire alla crudeltà imposta

Dall’intolleranza dell’uomo

Che ancora non ha imparato

Ad esser sensibile con la natura

L’uomo pensa d’essere

L’onnipotente

Perché crea all’infinito

La distruzione

Ma quando la natura si ribella

Manifesta la sua ira

Nessuno possiede forze

Per combatterla

Il Pianeta è di tutti

Ed ancora sarà

Quando la natura riprenderà

Tutto che li è stato sfruttato

Tolto e distrutto

Una nuova Era

Ci sarà…

E saluterà con riconoscenza

Il rispetto ricevuto

Da chi in silenzio piange

Per la disumanità

Di chi crede d’aver il potere

E di far piangere la Madre Terra.

Miriam Da Costa