Umana Disumanità

 
Umana Disumanità

Umana Disumanità

Oh! Umanità piatta e sciatta!
da te diserterò
da questa tua insana ed eterna marcia di guerra
mi staccherò
da questa caccia d’umanità
che insisto in vigilare
al raggiungimento della maturità
saprà riguardo a cosa vi parlo
sei la vera che non ha più verità
e le porte continuano a chiudersi
la gente si frammenta
ma… ci sarà sempre un motivo
anche se sconosciuto dalla saggia ragione
libera da questa prigione e di questi tuoi dolori
che continui ad insistere perché crescono
non inviarmi uniformi, bandiere, medaglie
ne i tuoi fiori sanguinanti d’ipocrisia
perché, ogni tua lacrima di questi tuoi tempi
è soltanto vizio ed esibizionismo.
Disprezzo la tua carneficina!
Non credo più agli eroi!
E di super ti è rimasto la tua disumanità!
Umanità!
Non credo più nemmeno a te!
Oggi credo soltanto nell’ardere
delle vene di fuoco dell’anima mia
che cammina a piedi scalzi
sopra le brace della poesia.Miriam Da Costa