Quel Giorno Che Ho Voluto La Morte

Quel Giorno Che Ho Voluto La Morte
Quel Giorno Che Ho Voluto La Morte

 

Alla fine di quel  giorno crudele

che mi scopri orfana di genitori vivi

I miei occhi erano diventati gonfi e  stanchi

Offuscati dalla nebbia del dolore

Rifiuto

Non vedevo più  la luce

Non ascoltavo più la melodia

Mia voce taciuta dall’angoscia

Abbandono

Sapeva  solo piangere in silenzio

Il mio cuore ascoltava quell’urlare

Lui sì che già sapeva dell’amaro

Sapore del  fiele più crudele

Il mio sguardo attirato all’Oceano

Nel pensiero di tuffarmi per sempre

Io , già testarda

Asciugai le lacrime con la forza

Quella luce che più testarda di me

Mi germogliò vita

Quel giorno che ho scoperto

d’essere orfana di genitori vivi

Mi scopri capace d’accogliermi vita.

Miriam Da Costa

 

 

 

Advertisements