L’università dell’ignoranza

 

L'università dell'ignoranza

L'università dell'ignoranza

Mondo! Oh! Mondo!
Perché?
Il giorno mente il colore della notte
La notte inganna il colore del giorno
Ed il giorno smentisce le sfumature della notte
E il diamante l’avidità nella tonalità degli occhi tuoi
Gli occhi tuoi mentono giorno e notte il colore del dolore della gente
Finché in me, ci sarà il riflesso poetico dalla mia parte
Qui da quest’ottica mia
Riuscirò ad orientarmi
Fra inganni e smentite
La tua scena si ripete
– Non impara mai –
La scienza si inverte e si controverte
Traboccandomi la testa di novità
Che purtroppo
Mi stanco di sapere e di vedere
Riempiendomi l’anima di quel che una volta
Lasciai di credere
Le tue parole e le tue storie
Nella mia verità frequentando asilo nido
La tua ignoranza ed assenza bocciando il silenzio
In ogni angolo della tua scuola
Perché mondo?
Il mio silenzio studia per laurearsi
Nella tua università?

Miriam Da Costa