Erede degli Dei

Erede degli Dei

Erede degli Dei

Eredità della seduzione e lussuria
Questo tuo corpo disegnato
Dalle mani benedette degli Dei del piacere
Scolpito con le più tentatrici delizie
Eredità  del sacro peccato
Dell’avidità carnale
E’ mia divina tentazione
Tempio dei miei desideri pagani
Altare dove mi inchino in sacralità
Di profana preghiera
E’ mia perdizione
E la mia redenzione
Oh! Divino uomo tentatore!
Ti adoro!

Miriam Da Costa