Unico nome

Unico nome

Unico nome

La voce del corpo brada
Se mi spoglio in luna
Languida nella notte
Teneramente pura
La voglia grida eresia

Traccio lettere nel tuo petto
Sono fenda occulta del cielo
Nel fremere delle tue vene
Di quel che siamo stati
Ed ancora siamo
Mi prostro al pulsare del nostro tempo

Nel fascino che ci verga
Nel pugnale che ci taglia
La luce che ci illumina
Si diluisci nella pelle
La stella si ferma
Lo sguardo trema
Nel ventre affettuoso della notte
In gemiti
Il nostro unico nome
Sussurra poesia.

Miriam Da Costa

Advertisements