Colpevole profana

COLPEVOLE PROFANA

COLPEVOLE PROFANA

Signore e padrone mio!
Perdona mia libido infuocata
Puro desiderio di poetizzar
Ardente amor nella tua pelle
Perdona mia bocca spudorata
Fonte di oscene parole
Assetata di bere baci tuoi
Perdona le mie pazze mani
In folle attentato nel tuo corpo
Decifrando poema sudato
Perdona le mie gambe tremule
Nell’epifania del tuo panorama
Poesia tentatrice di peccati miei
Perdona la mia tenerezza
Mescolata in ardente furore
Godimento poetico del noi
La meraviglia del perdono
Ardor del tuo amor
Colpevole delle mie colpe
Noi complici innamorati
Amanti amati
Mai abbastanza
Io colpevole profana
Di carnale desiderio
Del sacro amarti.

Miriam Da Costa

Advertisements