Maschera

MASCHERA.POETA.
MASCHERA.POETA.

Dipinsi un poema con profumo di gioia

Fu presa d’assalto dall’ispirazione

Con lacrime d’emozionata riconoscenza

Ho annaffiato i suoi semi

– Vocali e consonanti –

Dentro il mio più grande giocare

Che è il non giocar con le parole

Quando sono più che consapevole

Che in loro esistono e vivono

Quel che mi nutre

Mi divora

Il sublime nome in ogni verso

In attesa che sceglie

Il mio sentire

-Amore-

Il mio donare

-Rispetto-

Il mio vivere

-Passione-

Nel sublime divertimento

D’esser ladra

Rubando le parole dall’anima

Mascherandomi di poeta.

Miriam Da Costa

Annunci