Diario di bordo

Vorrei scrivere un diario
Il diario della mia vita
Ma…
Ancora non ho imparato 
A contare i giorni
A conoscere il tempo che passa
Ancora sento fra le labbra
Il primo sapore dell’adolescenza
Mescolato alla dolce melodia
Del primo pianto del mio primogenito
Non ho ancora imparato a vivere
Ancora sogno
Credo che nella vecchiaia
Ancora sognerò
Conterò le stelle
E beverò dal mare
Le onde che sempre mi cullarono
Rimarrò bambina per anni ed anni
Centenari di versi colorati e profumati
Milenni di fiori ancora fresche
E ancora annaffierò i tuoi baci
Con i miei versi innamorati
Come sempre.

Miriam De Costa

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in scrittura.