Fra le tue acque

 
Un’altra volta partorisco fra le tue onde
Che mi inducono al sereno la estesia
Ai sentieri assenti di amarezze
Guidati all’emozione del mio poetar
Un’altra volta mi concedo al tuo mare
Al tuo verso che galleggia nell’anima mia
Che accoglie con le braccia nella sicurezza
Di un porto d’amore e sereno paesaggio
Un’altra volta mi regalo al tuo amore
Sentendo la salsedine del tuo corpo nudo
Ad un’infinito sguardo tenero ed accogliente
Nel dolce momento che avvolge l’amare
Le stelle e gli astri  sempre canterano
La melodia che solo noi riusciamo ad udire
Seguendo gli accordi d’amore nel coro
Ancorati nel mantello rosso profumato della passione.
 
Miriam Da Costa
 

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in scrittura.