Stranezze mie in questa notte di Maggio

 
E’ una notte strana
Forse…
Sono strana io
Per me
E’ strano il mondo
E per il mondo
Sarà tutto normale
Che strana sensazione
Strana notte di Maggio
Ho voglia di isolarmi
Ho voglia di piangere
Ma le mie lacrime sono strane
O semplicemente sono vere
Mi ribello
Perche piangere?!
Provo a sorridere alla luna
All’Angelo buono ed Amico che mi guida
Guardo i fiori nel giardino
Loro semplicemente mi sorridono
Profumano
Colorano
Ma io
 Bagnandomi di saudade
Insisto nel voler piangere
I miei occhi bagnati di mare
Illuminati dalla luna
Profumati di vita
Guardano la calorosa
Pendenza dell’aurora
Sorrido
Sorrido
Mi dimentico di voler piangere.
 
Miriam Da Costa
 
Advertisements