La mia totale libertà in te

Voglio la libertà della tua fragilità e paura
Di aver segrete fantasie e comettere cattiverie…
Di sentirmi in te
Strane voglie
Codarda…
Tiranna
Di deturparti per poi ricomporti
Voglio indebolirti e vedere la tua inutilità
Per poi farti più forte
Voglio averti a fior di pelle
Per poi attrarvesare i tuoi sentieri dissipati
Le tue vene
Voglio divorarti fino a versare lacrime
Il tuo sangue
E sentirti fiacco
Ti voglio senza pudore e controllo
Implorando la mia totale libertà
Di dominarti
Voglio scoprirti di più in me
Voglio raggiungere le profondezze del tuo profondo
Per rifarlo
In me
Per me
Voglio aprirti di più dentro di me
Voglio il tuo difficile…
Intensamente mio
Voglio la totale libertà di aprirti ed entrare in te
Nel tuo sangue
Di bere la tua essenza
Ubriacarmi nelle tue gocce
Nel calice divino
Che è il tuo corpo sfinito
Scivolando in estasi
Sotto le mie curve bagnate
Voglio la totale libertà di sentirti sanguinante
Fra i denti dell’anima mia.
Voglio la totale libertà di dominarti
Nel tuo assoluto dominio di me.

Miriam Da Costa

Questa voce è stata pubblicata in scrittura.