Sono cosi…

Amore
Non chiedermi più chi c’è dentro di me
Chi sono veramente
Lascio al tempo
Lascio alle parole dell’animo mio
Rispondere
La domanda che hai fatto a me.
Chi sono?!
Sono la rosa che prende i colori dell’arcobaleno
E che non si lascia apassire mai
Luci e ombre di un fiore nel deserto
Rondine pacifica
A cantare nel campo di grani
Sono io cosi
La fame di vita
Che nutre
Che divora
Che mi ucccide nello stesso attimo
Prima che io possa decidere
D’amare e d’essere amata
D’essere bambina
Donna
Femmina
Sposa serena
Amante tormentata
Sono benedetta e maledetta…
Vesto la tunica di polvere di stelle
Della schiuma delle onde del mare
Sotto la luce argentata della luna
Sono dea
Sono angelo
Mi copro di polvere di terra tormentata
Di fiamme del fuoco infernale
Sono donna
Sono diavola
Che allaccia il mio io
In parola destrezza…
Sono l’emento sorpresa.
 
 
Miriam Da Costa

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in scrittura.