Furia e furore

Non so che fare di questi sensi miei
Poetati in maree dalle tue furie furiose
Come posso strappare via queste onde
Senza niente ferire
I grappoli di sogni
Nel tanto bagnato di questo mio sentire
Le mie lacrime
In un vortice di pensieri in spirale
Mare che di parole e versi è navigatore
Si assume la notte
La nebbia gutturale
Il canto, il sorriso,
Il pianto ed il grido
Nella tua barca che porta poemi
Mare  proficuo e guardiano
Tua anima veleggiante
Rimane nella notte attendendo
 Dissipare il buio
La rabbia
Luna poetizzata
Il mio perdono
Furore
Bambina
Donna
Femmina
Innamorata
Sognando
Realizzata
Mare
Vita
Amare
Tu
Poema.
 
Miriam Da Costa
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in scrittura.