La mia poesia in questo momento

Mia poesia va perdendo il lirismo …
Davanti il quadro che il mondo mi regala
La fame che divora tanti fratelli miei nella terra,
I motivi futili che portano alla guerra
Illustrando sempre di più la non uguaglianza
La fame che colpisce perfino la propria morte,
Che impazzisce prima di uccidere
Che toglie la ragione e umilia chi morre,
Scaraventato nella polvere per mancanza di un pane
Mia poesia già non ha più ragione…
Dona una rosa a chi patisce la fame
E lui la mangerà come fosse prelibatezza
Gli oli profumati che idratano le pelli morbide
Causano nausee a chi nulla ha nello stomaco
Denuncio pure i pochi che leggono poesie!
Già non so se sono poemi o pura rivolta
Anima mia si scioglie anche per ribellione
Già non parlo più di romanticismo e passione…
Perché sento che questo sarebbe cinismo…
Davanti l’ immagine che espongo in allegato.

Miriam Da Costa

Questa voce è stata pubblicata in scrittura.