Scrivendo nella tua pelle

Scrivendo con il sangue
Versando nella tua pelle tutte le mie follie e fantasie
Come se feroce ruggisse mostrandoti i denti
Come se affamata e assetata nel calore impregnasse il tuo seme
E nella tua carne embrionasse i miei più profani pensieri
In questa intensità che mi scivolo in nettare nella tua bocca
Ed è vita nella tua carne bagnata di me
Io, tua divoratrice che tanto ti strega e santifica
Brillo nella luminosità più cristallina
Ed a volte nel crepuscolo della tua assenza
Ti invado stregandoti e donando magia alle tue oscene fantasie
Grido ai quattro angoli del nostro universo
Tutte le parole bagnate nel tuo inebriante liquore
Pazza di passione e desiderio
Folle per il tuo profumo meraviglioso
Affamata della tua carne
Assetata del tuo sudore
E se penso a gocce d’acqua…
Immagino tempesta su di me
E se penso a brezza calda…
Immagino vento forte ed impetuoso in noi
E se penso…
Sogno come ragazzina romanticona
Ma in verità,
Sono soltanto la tua donna innamorata
Partorendo parole in versi e prosa
Scrivendo nella tua pelle
Libro sacro per me.

        Miriam Da Costa

 
 
     
Advertisements