Versi, rose e perdono

Dalle tue  mani ricevo fiori e carezze
Richiesta di perdono
Dal tuo sguardo l’ispirazione
Versi
Poesia
Poema
Nettare delle nostre notti
A volte in forme di rose profumate
Altre in rime stellate
Altre in goccia di sudore
Parole  tue d’amore
Versi tuoi osceni
Richieste profane
Nutrimento dell’anima mia
Melodia senza uguale
Presenza che espira l’essenza
Dolce profumo tuo
Nell’epderme dell’anima mia.
 
   Miriam Da Costa
 
 
 
 
 

Questa voce è stata pubblicata in scrittura.