LE MIE PAROLE – GRANELLI DI SABBIA

Le mie parole giocano
Nelle valute dei miei campi
Sentieri illuminati dell’anima mia
Prati verdeggianti del mio cuore
Dipinte in silenziose preghiere
In ogni ricordo che vivo e meraviglio
Nelle curve memorabili dell’adesso
Vivo l’adesso
Non dimenticando l’ieri
Di ogni sentimento baciato
Di ogni emozione vissuta
Nelle ative onde della passività
Nelle passive maree dell’atività
Tessendo la sentenza
Dei miei dolori
Delle mie gioie
Promesse che faccio ai miei giorni
Senza promettere l’eterno
Il freddo delle rocce sbiadite
Decora di silenzio l’intimo essere mio
E bilancio le silenziose ore
Tessendo l’aria festiva a gocce
Nella stampa di quel che mi è sacro
Non posso afrettare i miei sentimenti
Non posso velocizzare le mie emozioni
In ragione di solo speranze
Ma in realtà di pure emozioni
In verità di puri sentimenti
Le mie parole giocano
Nei dorati segreti sorridenti
Contrazioni che mi espandono
In visibilità che profuma
Molto di più che la finestra spalancada al mare
Riappertura finale
Nel risultato che dall ‘involocro dell’essere mio
Conta i granelli di sabbia
Racconta segreti di ogni singolo granello
Del mio mare
Mare immenso
Mare infinito
Dentro di me
Le mie parole giocano
Granelli di sabbia.

Miriam Da Costa

 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in scrittura.