INTENSITA’ SEI TU

 

Intensita’ per me

Sei tu

E’ l’aria del tuo mare

E’ il tuo mare profondo e silenzioso

E’ il tuo sguardo

Sapore di mille sapori

Mille sapori in uno

L’ assoluto

Intensita’ per me

E’ la tua mente sciolta

Mente pazza  e presa nella mia

Gocciolando felicita’

Nella ruggiada

La ruggiada della fertilità

Sacra fertilita’ di noi due

Sacra fertilita’ del molto di NOI.

 

Miriam Da Costa

Annunci

Spudoratamente

 

Spudoratamente pernotto la pazzia delle tue mani ad allineare i miei sogni

Avvolgo nelle stelle che scintillano dagli occhi tuoi la mia passione

Sono la frutta a saziarti il palato quando giochi con le mie nozioni d’ amare

Svegliando i miei sospiri nel tuo maestrare la nostra sinfonia

Trasfigurando la santa in selvaggia che…

graffiando il tuo petto con dolcezza

Prepara il nutrimento e la preda

La febbre inonda il letto

Le tue labbra  sono portatrici di Dio, pregano baci e ancora baci

In questa completezza bagnata

Ci incontriamo amanti di noi stessi

Insaziabili e sempre in cerca dell’ infinito

Che arriva dell’ io che esiste in noi due insieme

E  scopro la mia vita sempre più attaccata in pezzi di paradiso

Nel tuo giardino d’ incanti.

 

Miriam

Ti guardo con un sorriso

Ti guardo con un sorriso

Uno sguardo già conosciuto

Sguardo che ti parla e ti guida

Sguardo che sà già la direzione


Voglio il tuo sguardo ancora!

Dammi ancora un altro pò del tuo sguardo!

E che il tuo sorriso mi svegli

Per vivere eternamente

Negli occhi tuoi.

Miriam

Romantica

Quando a lua  cheia me enviarà o seu brilho prateado

Ficarà o meu  ser embriagado

Cheio de romance para ti, meu  amado

E no teu olhar,verde como o mar

O significado do  verbo amar

Vou encontrar

E como beduinos do deserto

Diante a um oasis desejado

Ficarà meu ser saciado

E como crianças cheias de esperanças

Embalsamadas em braços de afeto

Ficarà o meu ser completo.

 

Brasil  Maio 1989

Miriam

SOGNARE E’ IL MIO FARDELLO

 

 
 
 
Sognare è il mio fardello
Questo fardello del mio sognare da una vita
Piu’  tempo passa e piu’  mi sembra una reale cospirazione
Non so piu’  dove volare
Tutto il tempo mio in questo mondo pauroso e’  tempo
Di restare con i piedi per terra
Non so piu’ dove andar con questo mio sognare
Tutte le vie mi avvertono la presenza di un segnale di contromano
Non so piu’  a cosa pensare
Le  mie idee sorgano liberamente nella mia mente in contradizione con il mondo
E’ arrivato il tempo di far bastare
Questo tempo di poter volare
Volare lontano da questa subliminale prigione
Avvicinare alla liberta’ dove si possa sciegliere
I colori piu’ belli
Per un posto que so bene… esiste, voglio crederci!
Dove la pace e’ un Dio
E Dio e’  la pace
Dove non esistono cause violente
Ne le sue crudele conseguenze
Dove la bandiera alzata non sia macchiata di sangue verzato
Dove la musica e’ preghiera
Dove il dialogo e’  poesia
Dove?!
Volo per la’ dove tutti sappiano elevare bene il proprio essere e vivere
Andando incontro alla soddisfazione
Dove ogni pelegrino non si veda in  continua-erronea pelegrinazione
In un mix di disperazione e esaltazione della triste realta’ : la solitudine e sofferenza
Dove il valoroso pelegrino che si e’ mantenuto in  suoi passi decisi
Si convinca che il suo fardello e’ stata la sua salvezza.
Miriam Da Costa